.
Blog Viaggi

Katana, la temibile lama del Giappone

Storia e leggenda della mitica spada dei Samurai

La leggendaria arma bianca giapponese, fedele compagna di vita e di morte dei Samurai.

Con il termine Katana i giapponesi sono soliti indicare in modo molto generico una spada. Il termine corretto, riferendoci a quella spada tanto cara ai Samurai, è in realtà uchigatana, un arma bianca, a lama curva e a taglio singolo, con impugnatura a due mani.

Questo tipo di arma veniva utilizzata dai membri della classe guerriera ai tempi del Giappone feudale, quando frequenti guerre civili insanguinavano l'intero paese. La Katana veniva portata alla cintura del guerriero, generalmente affiancata ad una seconda spada, più corta, indicata con il nome di wakizashi. L'abbinamento delle due spade era un segno distintivo dei samurai al servizio dei daimyo, i signori feudali.

Ma come veniva realizzata una Katana?

Il ferro veniva fuso al sorgere del sole e poi battuto e ripiegato sino ad ottenere 60 strati. Questa lavorazione conferiva alla sciabola flessibilità, taglio e forza. A l’interno della Tatara (forno fusorio che veniva fatto ardere per giorni fino a raggiungere una temperatura di circa 1000°) si metteva carbone, pezzi di ferro e minerali ferrosi per ottenere un unico blocco “madre”, grezzo, detto Tamahagane. Il blocco veniva quindi venduto ai forgiatori che riscaldandolo lo lavoravano mediante piegatura e martellatura producendo così un elevato numero di strati.  E’ la stessa procedura con la quale si produceva l’acciaio damasco.

Per maneggiarla erano necessari anni di scuola e di pratica. La sciabola, emblema del samurai, è ritenuta dotata di proprietà mistiche. La sciabola ha un’anima. Molti samurai erano buddisti. Questo strideva con la vita che conducevano. Sarebbero rinati sempre e solo samurai, come condannati a un ciclo eterno di guerra e di morte.

katana spada comprare

Ancora oggi in Giappone si producono Katana seguendo un rigido disciplinare tramandato fin dai tempi antichi, per estimatori e collezionisti. E' possibile ancora oggi ammirare queste bellissime spade giapponesi al Museo Nazionale di Tokyo.

Quanto può costare una katana originale?

In Giappone per una katana fatta artigianalmente dagli esperti fabbri locali si può arrivare a spendere anche 20.000 euro. Altra cosa è il mercato destinato ai turisti dove i prezzi, a fronte di un oggetto non originale, sono decisamente più bassi. Attenzione ovviamente alle truffe!

Curiosità ...

Nel 2003 il regista Quentin Tarantino, nel realizzare il film Kill Bill, si ispirò al mitico Hattori Hanzo, temibile guerriero samurai e abile forgiatore di spade.

Se stai pensando di organizzare un viaggio in Giappone ti invitiamo a visitare la sezione del nostro sito (clicca qui) dedicata a questo straordinario e affascinante paese dove potrai trovare tutte le nostre offerte per viaggi di gruppo, accompagnati da esperti accompagnatori, o individuali.

 

 

Letto 917 volte
Cerca il Viaggio
Informazioni
Please type your full name.

Invalid email address.

Valore non valido

Valore non valido

Valore non valido

Valore non valido

Invalid Input

Valore non valido

Valore non valido

Valore non valido

autorizzo il trattamento dei miei dati in accordo alla nuova normativa Privacy

VIDEO TRAILER


+(39) 0575.902564
gruppi@aretinatours.com

Realizzazione sito web www.sitiwebegrafica.it